Ginkgo

Scarica in PDF

Nome scientifico: Ginkgo biloba L.
Nome comune: Ginkgo
Divisione: Gymnospermae
Ordine: Ginkgoales
Classe: Ginkgoopsida
Famiglia: Ginkgoaceae


1_ginkgo

Origine e DiffusionePianta originaria della Cina e del Giappone, oggi è diffusa ovunque come essenza ornamentale e di interesse paesaggistico.

Dimensione e Portamento
Raggiunge un’altezza di 20-30 metri. Il portamento è piramidale stretto, con chioma regolare negli esemplari maschili, mentre è irregolare e con una chioma più espansa e larga negli esemplari femminili.

Tronco e Corteccia
Il fusto è generalmente eretto con la scorza color bruno-grigiastro e presenta profonde incisioni longitudinali irregolari.

Foglie, Gemme e Rametti
Le foglie sono caduche e inserite a ciuffi su corti rametti a loro volta posti su regolari macroblasti. Hanno forma di ventaglio lobato con incisioni più o meno profonde nella parte mediana e nervature parallelinervie. La foglia ha un margine irregolare a volte ondulato e si inserisce sui rametti mediante un lungo picciolo. Il colore durante la stagione primaverile-estiva è verde chiaro ed intenso per assumere nel periodo autunnale sfumature dorate di notevole pregio estetico.

Strutture riproduttive
Il Ginkgo è una pianta dioica. Le strutture riproduttive maschili (microsporofilli) sono inserite su brachiblasti di pochi centimetri e sono in pratica dei piccoli grappolini penduli lunghi 4-6 cm portanti i gameti maschili. Le strutture riproduttive femminili sono costituite da peduncoli portanti due ovuli e sono poste sempre su brachiblasti. L’antocarpo (pseudofrutto), che deriva dalla fecondazione, è carnoso ed somigliante ad una drupa, ha un diametro di 2-3 cm ed è di color ocra a maturità; degenerando produce un odore sgradevole e intenso.

Note caratteristiche
Il Ginkgo è una pianta molto diffusa in Italia a scopo ornamentale ed è utilizzata per la costituzione di parchi, giardini e viali sia privati che pubblici. Questo impiego è giustificato sia per la sua alta adattabilità alle diverse condizioni climatico-pedologiche, sia per la sua notevole resistenza all’inquinamento atmosferico ed alle malattie. È una pianta longeva, ma la crescita è lenta. Sono generalmente meno utilizzati i soggetti femminili a causa della loro produzione di frutti con lo sgradevole odore.

Ascolta la nostra guida in lingua italiana
Scarica i file audio nelle diverse lingue:
bandiera-itbandiera-enbandiera-frbandiera-esbandiera-de