Acero negundo

Scarica in PDF

Nome scientifico: Acer negundo L.
Nome comune: Acero negundo
Divisione: Angiospermae
Classe: Dicotyledones
Ordine: Terebinthales
Famiglia: Aceraceae


 17_acero_negundo

Origine e Diffusione
Pianta originaria del nord America, è stata introdotta in Europa agli inizi del 700; oggi molto diffusa come essenza ornamentale.

Dimensione e Portamento
L’Acero negundo può avere portamento arboreo o arbustivo-cespuglioso. Nel primo caso la chioma è medio-alta, globosa ed espansa, nel secondo caso, la chioma è bassa con più fusti basali, conica con apice allargato. Arriva a 10-15 metri di altezza.

Tronco e Corteccia
Albero a fusto eretto o sinuoso, ramificato nella parte medio-alta ha una chioma a cappello irregolare. La scorza dei rami più giovani, già lignificati, da verde diventa bruno-ocracea e ,infine, in quelli più vecchi è grigiastra, con sfumature brunastre, irregolare ed incisa con strisce in rilievo.

Foglie, gemme e rametti
L’Acero negundo ha la foglia caduca, composta, di tipo imparipennato con 3-5-7 foglioline inserite in modo sessile o sub-sessile sul picciolo comune. Le foglioline sono di forma ovoidale-ellittica o lanceolata con apice acuto e margine dentato-irregolare e sono lunghe 4-7 centimetri, di colore verde chiaro. L’inserzione sui giovani rametti verdastri, lucidi e abbastanza fragili, è opposta. Esistono delle varietà con foglie variegate e maculate di bianco o giallastro .
È un albero dioico con fiori unisessuali riuniti in infiorescenze. Le infiorescenze maschili sono formate da corimbi eretti, giallo-verdastri con sfumature rosate; quelle femminili da amenti più lunghi e penduli di color giallo-verdastro. In ogni caso le strutture riproduttive maschili e femminili si trovano su piante separate (dioiche); la fioritura inizia ad aprile. I frutti sono rappresentati da samare doppie ad ali allungate (3-4 centimetri), incurvate e disposte ad U rovesciata in modo quasi parallelo fra loro a formare un angolo stretto, quasi acuto.

Note caratteristiche
L’Acero negundo è una pianta a crescita molto veloce ed anche per questo utilizzata nei parchi e giardini come esemplare ornamentale. Trova spesso impiego anche nel verde pubblico e lungo le strade o sui viali in “alberature”. Esistono delle varietà ornamentali con effetti cromatici particolari, allevate sia ad alberello che a cespuglio. Nei paesi d’origine da questo Acero si estrae una sostanza dolciastra utilizzata per produrre il tipico sciroppo d’Acero

 

Ascolta la nostra guida in lingua italiana

 

Scarica i file audio nelle diverse lingue:
bandiera-itbandiera-enbandiera-frbandiera-esbandiera-de