Cedro deodara

Scarica in PDF

Nome scientifico:Cedrus deodara
Nome comune: Cedro deodara
Divisione: Gymnospermae
Classe: Coniferopsida
Ordine: Coniferales
Famiglia: Pinaceae


 7_cedro_deodara

Origine e Diffusione
Originario dell’Himalaya, dove si spinge fino a 2.000 metri ed oltre, è diffuso in molti continenti, fra cui l’Europa, a scopo ornamentale per la rapida crescita ed il notevole effetto estetico ed ornamentale.

Dimensione e Portamento
Pianta con chioma a portamento conico-piramidale e con tendenza ad allargarsi ed espandersi con gli anni. Raggiunge altezze di 40-50 metri.

Tronco e Corteccia
Albero con fusto diritto, ramificato fin dalla base, con vegetazione molto compatta. L’apice si mantiene abbastanza pronunciato e diviene tipicamente pendulo, così come tutti i germogli delle varie ramificazioni. La scorza è bruno-grigiastra e rugosa negli esemplari adulti.

Foglie, gemme e rametti
Pianta a foglie persistenti, aghiformi, con aghi riuniti in fascetti o gruppi di 20-35 elementi, inseriti sui brachiblasti a loro volta posti sui rami di maggiori dimensioni. Gli aghi di C. deodara sono più lunghi di quelli degli altri cedri (da 3 a 5 centimetri), sono di colore verde più o meno intenso e meno rigidi di quelli delle altre specie di cedro. Tutti i giovani germogli sono tipicamente penduli ed i giovani rametti sono leggermente tomentosi.

Strutture riproduttive
Albero monoico con strutture riproduttive o infiorescenze maschili formate da microsporofilli riuniti in una spiga eretta e cilindrica, lunga fino a 6-8 centimetri, color verde-giallastro; essa libera il polline in autunno inoltrato. Le strutture riproduttive femminili sono costituite da piccoli coni ovoidali, di color rosato, ad apice piatto, solitari ed eretti, che non si formano sempre e si posizionano nelle parti alte della chioma. I coni femminili evolvono nelle pigne “a barile” tipiche dei cedri, lunghe 10-12 centimetri, di colore brunastro con sfumature rossastre, con squame larghe a margine arrotondato che si disarticolano dall’asse a maturità.

Note caratteristiche
Il Cedro deodara è una pianta eliofila a rapida crescita, molto decorativa e ad effetto, per questo molto utilizzata a scopo paesaggistico- ornamentale. Si adatta a molti ambienti anche se predilige substrati leggermente acidi non compatti e profondi, umidi ma senza che si creino condizioni asfittiche e di ristagno. Inoltre richiede climi miti e temperati, non sopporta ambienti freddi con inverni rigidi e gelate ricorrenti; preferisce ambienti caratterizzati da un’umidità atmosferica relativamente elevata. Manifesta infine una certa sensibilità ad alcuni agenti inquinanti dell’atmosfera, a cui reagisce disseccando ed arrossando gli aghi.

 

Ascolta la nostra guida in lingua italiana

 

Scarica i file audio nelle diverse lingue:
bandiera-itbandiera-enbandiera-frbandiera-esbandiera-de